Disturbi fisici di origine psicosomatica

Esistono mumerosi disturbi fisici di origine psicosomatica, chiamati malattie psicosomatiche, legati allo stress, all’ansia ed alle emozioni negative (circa il 70% delle richieste di visita al medico), ma la medicina moderna non è in grado di curarle, poiché non riconosce l’influenza dello stato mentale ed emotivo del paziente sul suo benessere.

Emicrania, insonnia, disturbi sessuali e dell’apparato digerente, solo per citarne alcuni, non possono essere risolti se non si considera la persona nella sua complessità corpo-mente-anima.

La psicosomatica è una branca della medicina e della psicologia clinica volta a ricercare la connessione tra un disturbo somatico e le sue cause somatiche e psicologiche. La medicina è, ovviamente e indubbiamente, di grande aiuto, ma il ruolo della mente e delle emozioni è vitale per il vostro stato di salute; è solo una parte del quadro generale, ma una parte troppo spesso ignorata.

La psicologia può essere lo strumento per comprendere i complessi legami tra mente e corpo, tra pensieri-emozioni-comportamento e salute e acquisire un ruolo più attivo nel mantenere una condizione di benessere. Ovviamente non si possono evitare i problemi e le emozioni negative, ma è possibile diventare più consapevoli delle proprie emozioni, riconoscerle e dare loro sfogo, invece di reprimerle e negarle. Questo impedisce che il corpo diventi strumento di comunicazione di un disagio, attraverso malattie psicosomatiche e dolore.

Guardare se stessi nel profondo non è una cosa semplice. È più facile credere che tutte le nostre malattie siano dovute a qualcosa di esterno, come un virus, un batterio, o l’inquinamento, piuttosto che avere a che fare con i propri pensieri, le proprie emozioni, il proprio comportamento. Quando ci ammaliamo abbiamo la sensazione di essere delle vittime, di non avere il controllo. La malattia può farci sentire disconnessi dal corpo, incapaci di capire come funziona o perché ha smesso di funzionare. Tuttavia, più si indagano le cause delle malattie psicosomatiche, più si superano le ragioni fisiche, per vedere le connessioni psico-emotive.