Uno dei compiti della Psicosomatica è quello di illustrare come i sentimenti positivi influiscano sul benessere e la salute delle persone.

Molte ricerche evidenziano forti correlazioni tra capacità di amare se stessi, amare gli altri, ricevere amore e sopravvivenza al cancro o ad altre malattie potenzialmente mortali.

L’amore nelle nostre vite

Quanto amore è presente nelle nostre vite? Quanta compassione, gentilezza e calore dirigiamo verso gli altri e verso noi stessi? Potremmo dedicare alcuni minuti della nostra giornata a coltivare questi sentimenti positivi. Troviamo uno spazio e un tempo per dedicarci a questa pratica.

Alcune persone trovano difficile questo tipo di meditazione: non capiscono perché dovrebbero essere amorevoli e gentili verso chi non stimano o si è comportato male con loro. Io invito tutti a provare la potenza di questa meditazione; non immaginiamo nemmeno quanti cambiamenti interverranno nelle nostre vite. Quando aumentiamo le correnti di amore verso l’esterno e verso di noi, migliorano la nostra salute, le nostre relazioni e la qualità dei nostri pensieri.

Meditazione sull’Amore

Cominciamo la meditazione sull’amore concentrandoci sul respiro e lasciando che mente e corpo trovino il loro equilibrio. Poi evochiamo coscientemente sentimenti di amore verso noi stessi, dicendo “Che io possa essere libero dall’odio. Che io possa essere libero e sano.”

Inspiriamo ed espiriamo libertà, inspiriamo ed espiriamo salute, inspiriamo ed espiriamo sicurezza. Invitiamo una gentilezza amorevole dentro di noi. Che io possa essere sano e forte, sicuro e felice. Che io possa essere libero.

Possiamo espandere queste sensazioni alle persone importanti della nostra vita. Possiamo visualizzarle davanti a noi e provare ad espandere questa gentilezza verso di loro. Che tu possa essere sano e sicuro. Che tu possa essere forte, libero e felice. Possono essere persone di cui intuiamo il dolore e le difficoltà. Così le nostre parole saranno arricchite da sentimenti di comprensione e compassione.

Condividiamo con gli altri la pace della mente.

E poi possiamo espandere ancora queste sensazioni alle persone che incontriamo casualmente, ospiti saltuari della nostra vita, i colleghi, i vicini di casa. Che possiate essere sicuri, sani, che possiate sperimentare la pace della mente.

Forse possiamo sentire il coraggio di espandere questa gentilezza a qualcuno con cui abbiamo una relazione difficile, con cui abbiamo un conflitto, magari qualcuno che ci ha causato un dolore. Se possiamo, includiamo anche queste persone nella condivisione di questa gentilezza. E poi estendiamola a tutti gli esseri, che tutti possano essere sicuri, sani e felici, che possano sperimentare libertà e pace.

Dimoriamo in questo spazio di gentilezza.

Emozioni e sistema immunitario

 

I benefici della Mindfulness