Consapevolezza e mindfulness due preziose risorse per combattero lo stress.

Lo stress è uno stato di tensione continua che col passare del tempo provoca logorio e rottura sia a livello fisico che psicologico.

A cosa serve lo stress?

In generale, lo stress serve a superare i problemi: permette di attivare delle risposte fisiologiche, aumentare la consapevolezza e la concentrazione. In alcuni casi, è stato ed è utile: l’uomo primitivo che doveva cacciare o il soldato in guerra hanno bisogno della risposta allo stress per avere l’energia per combattere. Nella maggior parte dei casi, non abbiamo orsi da cacciare o nemici da combattere, ma se accumuliamo eventi difficili da affrontare (o che viviamo come tali), il corpo reagirà come se fossimo in pericolo di vita.

La risposta allo stress è una reazione fisiologica che prepara il corpo a reagire all’elemento stressante. La sensazione di pericolo provoca il rilascio di adrenalina, cortisolo e altri ormoni che bloccano il sistema digestivo (per risparmiare energia), accelerano il battito cardiaco e la respirazione (per produrre più energia), diminuiscono la capacità di sentire le sensazioni fisiche (in modo da combattere anche se veniamo feriti). Cosa accade se non c’è nessuna situazione di pericolo in cui sfogare l’energia accumulata? Quali sintomi provoca lo stress?

I sintomi dello stress

  • Sintomi fisici: problemi digestivi, mal di testa, pressione alta, tachicardia, problemi respiratori (asma), insonnia, dolori muscolari, eruzioni cutanee, tic nervosi;
  • Risposta immunitaria: il cortisolo provoca l’inibizione del sistema immunitario, quindi tutte le malattie da immunodeficienza possono essere causate indirettamente dallo stress;
  • Sintomi psicologici: confusione, incapacità di adattarsi alle situazioni, depressione, irritabilità, cambiamenti d’umore, sensazione di aver perso il controllo e di non riuscire a far fronte alle richieste dell’ambiente.

Il ruolo della mente nella gestione dello stress

La vera causa dello stress non sono gli eventi esterni, ma la nostra percezione della capacità di far fronte a tali eventi. Per questo motivo la Psicoterapia e la pratica della Mindfulness hanno un effetto positivo sui disturbi causati dallo stress. Impariamo ad osservare i nostri pensieri per ciò che sono, ci allontaniamo dall’idea che siano “reali” e rimettiamo le cose nella giusta prospettiva. Cominciamo a fare una cosa per volta, affrontare un problema per volta, senza la sensazione di essere sopraffatti. Allo stesso tempo, è utile imparare a scaricare l’eccesso di energia che accumuliamo nel corpo. Alla tensione deve sempre seguire uno stato di rilassamento.

Insoddisfazione

ANSIA: 3 PASSI PER AFFRONTARLA